6 Motivi per preferire Farine di grani antichi e non raffinate.

Ciao a tutti,

Oggi con questo nuovo articolo del LavaBlog tocchiamo un tema per noi molto importante: la qualità delle farine nelle preparazioni di cucina.

E’ oramai dominio di tutti che le farine 00 (le farine raffinate) sono letteralmente tossiche per il nostro corpo.. non è un caso se quando iniziamo ad avere problemi di salute il medico, da quello di base allo specialista, inizia la sua terapia dicendoci di eliminare “le farine bianche”.

danni della farina 00

Ma se la medicina sa già che è una cosa che fa male perchè non ce lo dice prima?
Dovremo andare verso una medicina che invece che curare la malattia ci aiuti a preservare la salute giusto?

Pare non sia cosi invece… forse perchè purtroppo, come sempre, qualcuno ci guadagna troppo con questo sistema, e la nostra salute vale molto meno dei conti in banca dell’industria della pasta e della farina.

Ma questo è un tema molto complesso che magari affronteremo in un altro approfondimento.

In questo articolo, come detto nel titolo, vogliamo dirvi i 6 motivi per preferire farine di grani antichi e non raffinate alla farina 00:

  1. Non hanno subito modifiche: è incredibile a quante e quali modifiche il grano sia stato sottoposto negli ultimi decenni. Molto tempo fa, nel frumento, il glutine era presente in una percentuale dal 10-12%. Oggi, dopo le continue modifiche (OGM) è arrivato a contenere circa il 20% di glutine. Questo è anche uno dei fattori principali per cui intolleranze al glutine e celiachia sono in continuo aumento.
  2. Sono meno raffinate: più la farina viene raffinata (e quella “00” è il punto massimo della raffinazione) meno è ricca delle sostanze nutrienti presenti nel grano. Dopo la raffinazione rimangono solamente amido e glutine, che si traducono in diabete e celiachia. Le farine meno raffinate sono più difficili da trattare, e serve una buona mano in cucina per ottenere gli stessi risultati, ma il gusto e la salute in questo caso ringraziano.
  3. Sono più nutrienti: le farine che hanno subito meno raffinazioni mantengono in maniera quasi completa tutti i principi nutritivi di questo meraviglioso elemento.
  4. Si sostengono i piccoli produttori: la grande industria alimentare ha costruito un impero sulle farine raffinate a discapito dei piccoli produttori di qualità da una parte e della nostra salute dall’altra. Iniziare ad usare alimenti con farine integrali o altri cereali aiuta il nostro organismo a mantenersi in salute e sostiene i piccoli produttori che da anni si impegnano a non disperdere grani antichi e modelli di lavorazione di qualità (come la lavorazione a pietra)
  5. Spesso provengono da filiere corte: l’utilizzo di farine non raffinate spesso coincide con l’utilizzo e la scelta di molini locali, a km 0, che preserva anche le tradizioni del territorio.
  6. Si tutela le biodiversità: è noto che i piccoli agricoltori locali adottano colture non invasive e, nella maggior parte dei casi, a lotta integrata o biologiche. Così facendo preservano anche il nostro territorio e la terra che, se trattata come merita, ci dona tante meravigliose colture.

E’ importante avere le consapevolezze giuste quando ci si siede a tavola, e ancora prima quando si percorrono le corsie del supermercato. Scegliere le materie prime corrette fa felice il nostro corpo, i piccoli agricoltori e il nostro territorio.

Noi al Lavatoio Bistrot siamo molto attenti a questi temi, non solo a parole come fanno in molto (forse troppi), ma nei fatti:
una volta seduti potete ordinare in totale sicurezza qualsiasi piatto in quanto non usiamo mai farine “00” in nessuna delle nostre ricette.

Ci teniamo alla salute, nostra e di ognuno di voi.
E consumando i nostri piatti aiutiamo i piccoli agricoltori locali.

Non sappiamo se è poco o molto, o se può essere sufficiente o no.

Però sappiamo che è giusto farlo.

A presto,
Il Lavatoio Bistrot.